Albo Pretorio Online

Amministrazione Trasparente

Autocertificazione Online

Fatturazione Elettronica

6000 Campanili

Progetto Decolle

Grundtvig 2008

Youth in Europe

iSantaSeverina

PEC

Castelfiaba

Censimento Obbligatorio Amianto

Cambio di Residenza

Sportello Unico per le Attività Produttive

Con tale link si assolve all’obbligo di pubblicazione della nuova modulistica edilizia unificata e standardizzata

AREA RISERVATA

AREA RISERVATA

Accesso alla Posta Elettronica 

Accesso Posta Certificata

Accesso alla Firma Digitale

Accessibilità



questo sito e' conforme alla legge 4/2004

Punti di interesse

Il Castello
Sottoposto dal 1991 al 1998 ad un accurato restauro, il castello è composto da un mastio quadrato con quattro torri cilindriche angolari e fiancheggiato da quattro bastioni sporgenti in corrispondenza delle torri, e domina la piazza del paese. La sua costruzione risale all'epoca della dominazione normanna (XI secolo) su una fortificazione preesistente di epoca romano - bizantina. Nel corso dei secoli e dei passaggi dalle varie famiglie regnanti, ha subito varie modifiche. si dice che l'area dove sorse il Castello rappresentasse l'acropoli dell'antica Siberene, come emerse da alcuni scavi condotti durante il restauro dove sono emersi materiali risalenti all'età greca, oltre che i resti di una chiesa bizantina e di una necropoli dello stesso periodo storico, e oggi visitabili nel museo ospitato nel castello

Il Battistero
Costituisce l'unico battistero bizantino pervenuto ai nostri giorni ancora sostanzialmente integro. L'architettura di questo gioiello deriva dagli edifici a pianta centrale che trovano riferimento nel mausoleo di Santa Costanza a Roma. Il battistero bizantino ha, infatti, una forma circolare con quattro appendici, con affreschi risalenti al X-XII secolo

La cattedrale
La cattedrale ha un impianto a croce latina a tre navate. Risalente al XIII secolo, anch'essa ha subito vari cambiamenti nel corso della sua storia, tant'è che dell'antica struttura è rimasto solo il portale, ma la più sostanziale è stata quella del XVII secolo.

Il Monastero della Madonna della Calabria
Tra il 1100 ed il 1807 sorgeva nella frazione Altilia il santuario mariano di riferimento dell'intera regione Calabria. Sostenuto originariamente dai Normanni, era posto sotto la diretta tutela dell'imperatore Federico II di Svevia. Fu trasformato in palazzo baronale all'inizio del XIX sec. Oggi è in fase di riscoperta.

La Chiesa di Santa Filomena (XI secolo) interessante esempio di architettura bizantino-normanna.

La Chiesa dell'Addolorata, epoca pre-normanna, con bellissimo altare barocco del XVII secolo.

 

Comune di Santa Severina

Comune di Santa Severina

Piazza Campo, 21 - 88832 Santa Severina (KR)

Telefono: 0962 51062 - Fax 0962 553956

C. F. / P. IVA 00297460792

PEC protocollo@pec.comunesantaseverina.gov.it

 

I cookie aiutano a fornire servizi di qualità. Navigando su questo sito accetti il loro utilizzo.     Informazioni

HTML 4.01 Strict Valid CSS
Pagina caricata in : 0.096 secondi
Powered by Asmenet Calabria